Percorso

Comunicazioni dal gruppo consiliare

COMUNICAZIONI DAL GRUPPO CONSILIARE DELLA LISTA CIVICA “INNOVA MOZZO”


“Cari cittadini anzitutto ci preme sottolineare che la filosofia che accompagna la stesura e la distribuzione di questo Notiziario è riportare a tutti Voi un riscontro sulla nostra realtà comunale indipendentemente dalle differenti bandiere di appartenenza.E’ a nostro avviso corretto lasciare spazio agli eventi, alle attività ed a tutte quelle progettualità che a vario titolo sono state e/o verranno promosse sul nostro territorio.La scelta è naturalmente quella di dare spazio voce a tutti i gruppi consiliari, che autonomamente possono scegliere il taglio che vogliono dare allo spazio a loro concesso sul Notiziario, in tale contesto ci pare doveroso far presente che per quanto riguarda il gruppo di maggioranza “Innovamozzo” non si intende veicolare attraverso questo strumento propaganda elettorale che, qualora venisse fatta, sarà demandata ad altri strumenti di informazione che saranno autogestiti dal nostro Gruppo al di fuori di un Notiziario Comunale. L’utilizzo del Notiziario per proclami politici significa a nostro avviso perdere l’opportunità di cambiare il modo di amministrare la cosa pubblica, è opportuno dare voce ai cittadini affinché possa essere data la giusta risonanza alla loro partecipazione alla vita sociale del paese, lontani da polemiche o strumentalizzazioni di qualsiasi genere.”

Oggi come non mai è opportuno partire dalle cose semplici per poter comprendere quale debba essere il ruolo di un amministratore nel nostro paese, la gente ride della Politica sino a ridicolizzarla, ma a noi piace pensare, anzi ne siamo sicuri, che Mozzo sia un isola felice dove tutte le rappresentanze politiche che presenziano in Consiglio Comunale svolgono la loro funzione con serietà e professionalità. In questi mesi ci siamo seduti spesso attorno a dei tavoli di condivisione di progetti ed obiettivi che hanno evidenziato differenze di pensiero, ma anche unità di intenti sempre finalizzate al bene di tutti i cittadini. Uno dei più importanti risultati che abbiamo ottenuto sono i toni e le modalità di confronto attuate, da un lato abbiamo stimolato una maggiore condivisione delle tematiche Amministrative con l’attivazione di ben otto commissioni consultive (a cui partecipano attivamente oltre sessanta cittadini) e dall’altro abbiamo raccolto l’entusiasmo di chi dedica tempo e professionalità a questo progetto. Il principale obiettivo che ci siamo posti anche per quest’anno è quello di garantire servizi e governo del territorio, con imparzialità ed attenzione, nella convinzione di perseguire comunque il miglior risultato possibile.

Il Comune

La Giunta Comunale ha avviato una riorganizzazione della macchina amministrativa coordinata dal Segretario Comunale, sono stati ridisegnati i compiti assegnati ai singoli funzionari, e seppur in un momento storico di grandi limiti di spesa sul personale si andranno ad ottimizzare funzioni e servizi erogati al cittadino.

Ne è un esempio l’orario di apertura al pubblico, ampliato considerevolmente da oltre un anno con l’inserimento di un’ apertura pomeridiana.

Verrà avviata a breve una nuova modalità di valutazione del personale tramite l’assegnazione di obiettivi di lavoro specifici con l’inserimento di una valutazioni di merito, metodologie che dovranno stimolare il personale e gratificarlo nel proprio lavoro.

Novità sarà la formale istituzione di un Ufficio Relazioni con il Pubblico dove il cittadino potrà avere un primo punto di riferimento nell’espletamento delle pratiche amministrative.

Studiare

Garantire un livello di istruzione all’altezza della società moderna è un compito a cui possiamo assolvere solo con l’appoggio ed il coordinamento con le istituzioni scolastiche, ad oggi senza penalizzare l’aspetto educativo si è giunti ad un accorpamento della scuola Primaria di Primo e Secondo grado di Mozzo e Curno sotto un unico Istituto Comprensivo, nell’ottica di ottimizzare i costi di gestione dei plessi scolastici.

Contestualmente le singole realtà hanno mantenuto una loro autonomia, il Comune garantisce un importante supporto con l’approvazione del piano diritto allo studio che stanzia risorse finalizzate ad incrementare i servizi erogati dalla scuola.

Da quest’anno è stato rivisto il servizio di ristorazione per gli studenti (mensa) che senza incrementi di spesa è stato ampliato andando a garantire il servizio sull’intera annualità ricomprendendo anche il periodo di giugno

In accordo con la Parrocchia è in programma la revisione della convenzione in cui saranno ridefiniti gli accordi inerenti la frequentazione della Scuola Materna e dell’Asilo Nido parrocchiale.

E’ stato confermato il servizio del Nido Comunale, affidato con una minore previsione di spesa ad una nuova gestione che decorrerà dal prossimo 1 agosto.

Vivere l’ambiente

Rifiuti

Parlare della novità della raccolta differenziata è probabilmente scontato, ma va certo considerato che questo obiettivo (all’apparenza facile da raggiungere) è stato perseguito solo da pochi mesi, è una nuova cultura, un nuovo modo di pensare che abbiamo introdotto nelle nostre case anche attraverso i nostri bambini che tanto ci hanno aiutato partecipando a percorsi formativi opportunamente studiati ed inseriti nella didattica dell’anno scolastico 2013/2014. In tale ottica va sicuramente sottolineato lo sforzo fatto da parte di tutti gli operatori scolastici che si sono fatti parte attiva di progetti che hanno visto il coinvolgimento di tutti gli studenti in età scolare compresa tra i tre e i quattordici anni.

Ad oggi il nuovo progetto avviato sulla raccolta rifiuti ha raggiunto dati analitici (sia in termini di riciclo che di diminuzione della spesa) di assoluto rispetto così come meglio evidenziato in un articolo che tratta più approfonditamente la questione.

Poli Industriali

Insomma i nostri cittadini ci sono vicini in nuovi progetti e non mancano di affiancarci e supportarci in antichi problemi. Se è vero che è ormai annosa la questione della presenza di un importante polo industriale ad alto rischio chimico in località Borghetto, va altresì riconosciuto che mai come ora ci siamo potuti avvicinare a questa importante realtà industriale del nostro territorio, incontrare pubblicamente i vertici societari, avviare un processo di verifica dell’attività industriale, raccogliere le testimonianze e la disponibilità di cittadini residenti nel quartiere per poter analizzare problemi olfattivi e di rumore. Tutto il percorso testimonia l’avvio di un dialogo che consenta di tutelare cittadini e imprese del territorio.

Il Vino

Siamo Bergamaschi, più volte definiti introversi e riservati ma spesso nelle cucine dei nostri nonni un fiasco in mezzo al tavolo rappresentava il miglior modo per aprirci e offrire calda ospitalità.

Oggi come ieri, abbiamo un importantissimo patrimonio da tutelare: un vigneto che ci rappresenta. Ieri era chiuso, quasi privato, era un vino nascosto nella credenza , oggi il nostro fiaschetto è lì visibile, vivo. Il vigneto è coltivato con assiduità e competenza secondo i dettami della viticoltura biologica. Nel 2013 abbiamo avuto una discreta vendemmia e si sta lavorando per reimpiantare le piantine danneggiate o mancanti. Dobbiamo certamente porre in atto dei correttivi per tutelare maggiormente il contesto paesaggistico, ma per la prima volta dopo tanti anni si vedono persone frequentare quel luogo che rivive ogni sabato in un mercatino di prodotti locali e in gruppi di “orticoltori” che hanno ritrovato la voglia e il piacere di sporcarsi le mani per produrre da sè ciò che consumano.